Difference: Riunione1giu2012 (12 vs. 13)

Revision 132012-06-07 - VaniaBoccia

Line: 1 to 1
 
META TOPICPARENT name="WebHome"

Riunione MPI-multicore del 1/06/2012

Line: 32 to 32
  Ambiente Software
Changed:
<
<
Boccia ricorda quanto detto nella scorsa riunione del gruppo e sottolinea la necessità di definire standard per la configurazione e la pubblicare dell'ambiente software (librerie tools, compilatori, ..) disponibili nei siti. Tutti concordano che la questione è molto delicata non solo per la elevata trasversalità del problema (che interessa non solo le comunità HPC ma tutte le comunità di utenti in generale) che riguarda almeno i gruppi: Middleware, FUS e il gruppo mpi/multicore stesso ma che coinvolge anche i gruppi che sviluppano GLUE.
>
>
Boccia ricorda quanto detto nella scorsa riunione del gruppo e sottolinea la necessità di definire standard per la configurazione e la pubblicazione dell'ambiente software (librerie tools, compilatori, ..) disponibili nei siti. Tutti concordano che la questione è molto complessa per la elevata trasversalità del problema (di interessa non solo per le comunità HPC ma per tutte le comunità di utenti in generale) poichè riguarda almeno i gruppi Middleware, FUS e il gruppo mpi/multicore stesso ma che coinvolge anche i gruppi che sviluppano GLUE.
  Si concorda che la soluzione migliore per by-passare il problema sia quella di procedere per step:
Changed:
<
<
  • Step 1: si può chiedere al gruppo middleware di prevedere che un'installazione del profilo WN e del profilo WN-MPI abbia già dipendenze per almeno qualche compilatore in più (ad. es GNU), qualche libreria di software scientifico di base consolidata (ad es. Gsl, Atlas, LaPack, Blas, Fftw3) e qualche libreria per la gestione dati (hdf5, netcdf, cfitsio) e (peri WN-MPI) qualche implementazione dello standard MPI (ad es. OpenMP)
>
>
  • Step 1: si può chiedere al gruppo middleware di prevedere che un'installazione del profilo WN e del profilo WN-MPI abbia già dipendenze per almeno qualche compilatore in più (ad. es GNU), qualche libreria di software scientifico di base consolidata (ad es. Gsl, Atlas, LaPack, Blas, Fftw3) e qualche libreria per la gestione dati (hdf5, netcdf, cfitsio) e (peri WN-MPI) qualche implementazione dello standard MPI (ad es. OpenMPI) e compilatori in grado di gestire le direttive multithread (ad es. OpenMP)
 
  • Step 2: chiarirsi le idee sull'obiettivo finale del supporto alle applicazioni (in termini di metodologie per fornire all'utenza un ricco ambiente software applicativo) per poi:
Changed:
<
<
    • rimodulare tale obiettivo sulla base di quanto il gruppo mpi/multicore può realizzare come primo passo
>
>
    • rimodulare tale obiettivo sulla base di quanto il gruppo mpi/multicore può realizzare come primo passo fungendo da "incubatore" almeno per le comunità HPC
 
    • formulare una proposta da condividere in modo trasversale con tutti i gruppi di lavoro su citati.
Changed:
<
<
Alfieri fa notare che a Napoli hanno elaborato una prima metodologia (basata sull'utilizzo di LCG-VO-TAGS, sulle variabili CE-RUNTIME e su una buona documentazione dell'utilizzo delle librerie disponibili, che può essere un buon punto di partenza nel supporto alle applicazioni e ricorda a tutti che i colleghi di Napoli hanno preparato la bozza di una proposta per la standardizzazione del middleware applicativo: /MPI/AmbienteSoftwareApplicazioni.
>
>
Alfieri fa notare che a Napoli hanno elaborato una prima metodologia (basata sull'utilizzo di LCG-VO-TAGS, sulle variabili CE-RUNTIME e su una buona documentazione dell'utilizzo delle librerie disponibili) che può essere un buon punto di partenza nel supporto alle applicazioni e ricorda a tutti che i colleghi di Napoli hanno preparato la bozza di una proposta per la standardizzazione del middleware applicativo: /MPI/AmbienteSoftwareApplicazioni.
 Tale proposta sarà integrata inserendo i punti cardine dell'esperienza del gruppo di Napoli, punti che saranno integrati/modificati eventualmente dai rappresentanti delle comunità di utenti del gruppo mpi/multicore con l'aggiunta di loro opinioni/esigenze.

Carracciuolo sottolinea che è importante avere contributi anche dagli utenti ed auspica una loro viva partecipazione alla stesura del documento.

 
This site is powered by the TWiki collaboration platformCopyright © 2008-2021 by the contributing authors. All material on this collaboration platform is the property of the contributing authors.
Ideas, requests, problems regarding TWiki? Send feedback