Difference: Riunione25giu2012 (6 vs. 7)

Revision 72012-06-27 - RobertoAlfieri

Line: 1 to 1
 
META TOPICPARENT name="WebHome"

Riunione MPI-multicore del 25/06/2012

Location: INFN-CNAF, Via Ranzani Bologna, dalle 14:00 alle 16:00

Added:
>
>
Presenti
 
Changed:
<
<
Programma :
>
>
A Bologna: Roberto Alfieri, Roberto De Pietri, Antonia Ghiselli, Marco Bencivenni, Daniele Cesini, Paolo Veronesi, Marco Cecchi.

In remoto; Vania Boccia, Giovanni Barone, Luisa Carracciuolo, Ugo Becciani e Alessandro Costantini.

Minute:

  Ambiente software
Changed:
<
<
Allineamento dei siti con un set minimo di librerie comuni quali:
>
>
Vania Boccia descrive il documento sulla standardizzazione del Middleware Applicativo.
 
Changed:
<
<
- LaPack-devel, Blas-devel gsl-devel, fftw3-devel, gmp-devel, cfitsio-devel, netcdf-devel, hdf5-devel (altro?)
>
>
Riguardo la distribuzione del sotware Paolo Veronesi, comunica che di state testando il CVMFS
 
Changed:
<
<
Stato del documento sulla standardizzazione nella pubblicazione del software applicativo.
>
>
Cvmfs e' un file system distribuito realizzato dal CERN e utilizzato per distribuire il software degli esperimenti LHC su tutti i WNs dei Tier1, Tier2 e Tier3. Nei recenti TEG WLCG, in particolare in quello operations, l'indicazione che e' uscita e' quella di utilizzare questo strumento per la distribuzione del software di tutte le VO, non solo di quelle WLCG (semplificando in questo modo il setup a livello di sito, oltre che adottando un solo strumento generico per distribuire il software). L'architettura in sintesi prevede un server cvmfs per VO e una configurazione ad hoc dei Worker nodes che permetta il mounting via autofs sul WN. Parte della configurazione, oltre al setup del client, prevede di far puntare la directory VO_VONAME_SW_DIR (presenti su tutti i WN e che indica il path in cui si trova il software di una particolare VO) alla directory appropriata montata via autofs. Per ragione di load balancing e alta affidabilita', e' previsto un layer intermedio fatto da squid proxy che si occupano del caching. Nelle prossime settimane iniziera' il deployment della VO vo.italiangrid.it che prevedera' anche la configurazione sui WN.

CVMFS, analogamente all'idea di dotare tutti siti con un set minimo di librerie scientifiche, di propone di creare un ambiente software di base , ma fatto a livello di VO.

Si decide di testare tutti i 3 metodi: A Napoli e possibilmente in altri siti, verranno pubblicati i TAG descritti nel documento. Paolo Veronesi installera' un server Cvmfs per gridit e creara' un metapacchetto per installare le librerire scientifiche (LaPack-devel, Blas-devel gsl-devel, fftw3-devel, gmp-devel, cfitsio-devel, netcdf-devel, hdf5-devel) I metodi verranno testati dalle applicazioni della collaborazione.

 
Deleted:
<
<
Ambiente hardware
 
Changed:
<
<
Stato delle attivita' sull'LRMS
>
>
Ambiente hardware
 
Changed:
<
<
Portale
>
>
E' neccssario riprendere la collaborazione con Salomoni per implementare a livello di LRMS il job packing e a gestione automatica del tipo di Job.
 
Deleted:
<
<
Proposta di supporto a livello di VO della possibilita' di
 
Changed:
<
<
- monitorare runtime standard output/error
>
>
Portale
 
Changed:
<
<
- pubbilcare (opzionalmente) via https il tar della directory di lavoro al termine dell'esecuzione.
>
>
Roberto De Pietri fara' circolare un documento in cui verranno descritti i requisti per una intefaccia del portale dedicata a gridit in cui sara' possibile accedere via HTTPS a stiderr e stdout (runtime) e al tar con tutt la directoty di lavoro, pubblicata al termine dell'esecuzione.
  Applicazioni
Changed:
<
<
Stato delle applicazioni
>
>
Becciani descrive l'attivita' che sta volgendo in collaborazione con Alfieri riguardo l'applicazione "Gaia Mission".
  Varie
Changed:
<
<
Conferenze, pubblicazioni
>
>
Alfieri illustra la pagina Wiki "Dissemination" in cui sono elencate alcune conferenze in cui si potrebbe presentare l'attivita' del gruppo di lavoro. Inoltre presenta una prima bozza dell'outline della presentazione (o pubblicazione). I tempi sono stretti per la partecipazione alle Call delle conferenze, ma si decide di provare a parteciare alla Call di PDP2013, la cui scadenza e' il 30 luglio. Alfieri dettagliera' meglio l'outline sul Wiki. Cesini prepara un documento dondiviso (Google DOC) su cui lavorare. Per questo argomento si decide di organizzare una fonoconferenza il 4 luglio alle ore 14.
 
 
This site is powered by the TWiki collaboration platformCopyright © 2008-2020 by the contributing authors. All material on this collaboration platform is the property of the contributing authors.
Ideas, requests, problems regarding TWiki? Send feedback